Da tempo le scuole attendevano indicazioni operative sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale durante la disciplina dell’educazione fisica/scienze motorie e sportive in ambito curricolare ed extra-curricolare e in mancanza non sapevano come procedere. L’articolo 1 comma 9 lettera s) del DPCM 3/11/2020 dispone che: “l’attività didattica ed educativa per la scuola dell’infanzia, il primo ciclo di istruzione e per i servizi educativi per l’infanzia continua a svolgersi in presenza, con uso obbligatorio di dispositivi di protezione delle vie respiratorie salvo che per i bambini di età inferiore ai sei anni e per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina”.

La nota dipartimentale n. 1994 del 9 novembre 2020 relativa all’uso delle mascherine aveva confermato le disposizioni del DPCM in quanto il CTS  aveva ritenuto  auspicabile e opportuno confermare la misura adottata, per cui “A partire dalla scuola primaria, dunque, la mascherina dovrà essere indossata sempre, da chiunque sia presente a scuola, durante la permanenza nei locali scolastici e nelle pertinenze, anche quando gli alunni sono seduti al banco e indipendentemente dalle condizioni di distanza (1 metro tra le rime buccali) previste dai precedenti protocolli, “salvo che per i bambini di età inferiore ai sei anni e per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina” Nella medesima nota vengono fornite indicazioni per  l’attività musicale degli strumenti a fiato e del canto e si annuncia che “Sulla particolare situazione delle attività di educazione fisica interverrà una specifica nota della DG per lo studente” indicazioni che pervengono solo adesso alle istituzioni scolastiche con la nota M.I. prot. n. 507 che raccoglie i pareri del CTS sulla questione.

Le Istituzioni scolastiche, nel rispetto delle situazioni epidemiologiche dei rispettivi territori, porranno particolare attenzione ai distanziamenti interpersonali, alle misure di sicurezza e a prediligere attività all’aperto o individuali.

Attività didattiche di educazione fisica/scienze motorie e sportive all’aperto:

  • esclusione dagli obblighi di dispositivi di protezione per i soggetti che stiano svolgendo attività didattiche di educazione fisica/scienze motorie e sportive all’aperto, con obbligo di distanziamento interpersonale di almeno due metri.

Attività didattiche di educazione fisica/scienze motorie e sportive al chiuso:

  • esclusione dagli obblighi di dispositivi di protezione per i soggetti che stiano svolgendo attività didattiche di educazione fisica/scienze motorie e sportive al chiuso, con obbligo del rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 2 metri con adeguata aerazione, prediligendo lo svolgimento le attività fisiche sportive individuali.

Ordinarie attività didattiche e/o motorie organizzate dalle singole istituzioni scolastiche in spazi alternativi ubicati all’esterno

obbligo dei dispositivi di protezione per ordinarie attività didattiche e/o motorie, organizzate dalle singole istituzioni scolastiche in spazi alternativi ubicati all’esterno degli edifici scolastici, comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

Documenti correlati: