Come richiesto   dalla Direzione Generale per il Personale Scolastico con la nota del 4 novembre, presso gli Uffici Scolastici Regionali sono iniziate le procedure per i controlli previsti dall’articolo 71 del DPR 445/2000 e successive modifiche, sui candidati di propria competenza sia idonei che vincitori, rispetto alle dichiarazioni sostitutive di certificazione  sottoscritte dai candidati per il riconoscimento dei titoli valutabili. In ogni regione sarà sorteggiato il 15% dei candidati e al sorteggio potranno assistere i candidati interessati.

Il suddetto controllo avrà ad oggetto, per ciascun candidato estratto, un titolo culturale e due tra i titoli di servizio e professionali positivamente valutati, ai quali è stato attribuito il punteggio maggiore.

In aggiunta ai predetti titoli, per tutti i candidati individuati dovrà essere oggetto di controllo, qualora dichiarato e valutato, anche ciascun anno di servizio prestato in qualità di collaboratore del capo d’istituto, ai sensi dell’art. 7, comma 2, lett. h) del D.lgs. n.297/1994 e come collaboratore del dirigente scolastico nominato ai sensi dell’art. 25, comma 5, del D.lgs. n. 165/2001 (titolo di servizio di cui alla lettera B.2 della tabella A allegata al D.M. n. 138/2017).

Gli esiti del suddetto controllo saranno trasmessi all’Amministrazione Centrale per i provvedimenti di competenza.