Immediata la risposta del MIUR! Il 26 febbraio DIRIGENTISCUOLA denuncia di presentare ricorso per condotta antisindacale e il 2 marzo, dopo 4 giorni,  il  MIUR convoca il tavolo per la SEMPLIFICAZIONE  per il 9 marzo..

Il 14 settembre 2017 l’amministrazione prendeva ufficialmente l’impegno di trasmettere gli esiti dei vari incontri per la SEMPLIFICAZIONE, entro la fine del mese. Dopo solleciti e richieste varie, formali e informali, DIRIGENTISCUOLA è stata costretta a ricorrere alle manieri forte per costringere il MIUR a tenere fede all’impegno preso.

“Voglio augurarmi – chiosa il segretario Fratta – che non si tratti di un escamotage per prendere o perdere tempo o per giustificare i 5 mesi di ritardo. Invece di una nuova convocazione il MIUR avrebbe semplicemente dovuto eliminare le numerose molestie burocratiche individuate durante i lavori. Se sono rose fioriranno! Di certo il MIUR, e chi tollera questo modus operandi,  deve capire che la musica è cambiata. Alle parole e alle promesse devono seguire i fatti. I dirigenti scolastici meritano rispetto!”