Giusto ieri l’altro pubblicavamo, rendendolo questa volta fruibile a tutti i dirigenti scolastici (soci e non soci) il COMPENDIO OPERATIVO CORONA VIRUS nel quale declinavamo le principali criticità derivanti dagli ultimi provvedimenti governativi e ministeriali e fornendo nel contempo idonea modulistica. Tra le questioni affrontate (supplenze brevi e temporanee, slittamento scadenze legate all’approvazione del conto consuntivo, convocazione organi collegiali, attività didattiche a distanza e relativa valutazione, contingenti minimi dei collaboratori scolastici), anche lo smart working. Nel rimandare al suddetto contributo per i dovuti approfondimenti, forniamo oggi indicazioni più particolareggiate sulle procedure da attivare, i provvedimenti datoriali da adottare e le comunicazione da inoltrare agli enti preposti: MINISTERO DEL LAVORO e FUNZIONE PUBBLICA. Per facilitare la fruibilità della modulistica abbiamo predisposto un unico file word inglobante tutti gli allegati di seguito indicati:

  • Emanare una direttiva di massima al DSGA;
  • Fornire informativa al personale ATA (ALL.1)
  • Acquisire domanda di adesione alla modalità di smart working da parte del personale ATA  (ALL.2)
  • Produrre autocertificazione da parte del dirigente scolastico inerente lo smart working  (ALL.3)
  • Fornire informativa alla RSU (ALL.4)
  • Emanare da parte del dirigente scolastico un decreto di concessione dello smart working (ALL.5)
  • Stipulare con il lavoratore un accordo individuale di smart working (ALL.6)
  • Fornire  al lavoratore impegnato nello smart working l’informativa sulla sicurezza sul lavoro (ALL.7)
  • Fornire  al lavoratore impegnato nello smart working il relativo vademecum (ALL.8)

Predisposta la suddetta documentazione resta da assolvere ai seguenti adempimenti:

  1. COMUNICAZIONE TELEMATICA AL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

Basta collegarsi al sito

https://servizi.lavoro.gov.it/ModalitaSemplificataComunicazioneSmartWorking/

e con le credenziali SPID seguire pedissequamente la procedura di cui in allegato (ALL.9)

Verrà richiesto in ultimo di compilare un file excel precaricato da allegare alla richiesta (ALL.10)

  1. COMUNICAZIONE TELEMATICA AL DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

Ai sensi della DIRETTIVA 1/2000 va fatta comunicazione delle misure adottate al Dipartimento della Funzione pubblica a mezzo PEC al seguente indirizzo mail:

protocollo_dfp@mailbox.governo.it