Audita presso la VII e XI Commissione della Camera dei Deputati la delegazione di DIRIGENTISCUOLA sul DDL. di conversione del D.L. 126/2019. Nell’occasione, sono stati sintetizzati i contenuti della memoria, fatta pervenire in anticipo alla commissione, e qui riallegata.

Il predetto intervento ha con forza evidenziato l’indilazionabile soluzione del drammatico problema della sicurezza scolastica, al fine di rimuovere con un diretto intervento legislativo le sovrabbondanti ed improprie responsabilità che gravano sui dirigenti scolastici, privi di poteri di spesa e rimuovere le sistematiche inerzie degli Enti locali. Problematica che non è stata minimamente trattata dalle altre delegazioni presenti in audizione!

Non meno cruciale – e parimenti ignorata dalle altre delegazioni – la questione del reclutamento dei dirigenti scolastici, improvvidamente riportata alla sua dimensione domestica, nel mentre dirigenti scuola ha insistito perché se ne faccia carico, di concerto con il MIUR, la Scuola Nazionale dell’Amministrazione, in quanto dotata delle competenze tecnico-professionali necessarie al proficuo esercizio dell’azione dirigenziale nelle istituzioni scolastiche. Così come avviene per tutte le altre dirigenze pubbliche.

Pur in un clima di grande instabilità politica, palpabile anche nell’odierna audizione alla Camera, confidiamo che le proposte avanzate da Dirigentiscuola, specie in tema di sicurezza, possano tradursi in cogenti disposizioni normative nella prossima legge di conversione del D.L.126/2019.