“Meraviglia la presa di posizione del D.G. della Lombardia – afferma il Segretario Generale della DIRIGENTISCUOLA Attilio Fratta. Se il D.G. ritiene che un dirigente scolastico possa essere messo in ferie, in modo COATTO, lo faccia con proprio provvedimento. Solo un dirigente inesperto e/o sprovveduto “obbligherebbe” se stesso a mettersi in ferie in giorni nei quali non ha alcuna intenzione di farlo.  Il D.S. ha il dovere di COMUNICARE all’amministrazione quando lui decide di mettersi in ferie, sapendo che, qualora non dovesse usufruirle nel tempo previsto, le perde e non potrebbe  monetizzarle. Di certo la Dr.ssa Campanelli provvederà al ritiro della nota scegliendo meglio i suoi collaboratori e, se del caso, sanzionando chi l’ha indotta in errore”