L’evolversi della situazione epidemiologica, connotata da un carattere altamente diffusivo, ha indotto il Governo ad adottare il DPCM 4 marzo 2020, finalizzato a disciplinare in modo unitario il quadro degli interventi sull’intero territorio nazionale.

Sintetizziamo le principali misure che coinvolgono le istituzioni scolastiche.

  1. Misure per il contrasto ed il contenimento dell’epidemia sull’intero territorio nazionale
    • sospensione dal 5 marzo fino al 15 marzo 2020 dei servizi educativi per l’infanzia, delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, della frequenza delle attività di formazione superiore, comprese le Università e gli Istituti del settore AFAM, ferma la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza;
    • sospensione di: viaggi d’istruzione, iniziative di scambio o gemellaggio, visite guidate ed uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado;
    • obbligo di presentazione di certificato medico, anche in deroga alle disposizioni vigenti, per la riammissione ai servizi educativi per l’infanzia e nelle scuole di ogni ordine e grado, in seguito ad assenze di durata superiore a 5 giorni dovute a malattie infettive soggette a notifica obbligatoria ai sensi del decreto del Ministro della Sanità del 15 novembre 1990;
    • attivazione, da parte dei dirigenti scolastici, di modalità di didattica a distanza che tengano conto anche delle esigenze degli studenti con disabilità;
    • possibilità, per tutti i datori di lavoro nell’ambito del rapporto di lavoro subordinato, di ricorrere a forme di lavoro agile per tutta la durata dello stato di emergenza anche in assenza di accordi individuali previsti dalla vigente normativa.
  1. Misure di informazione e prevenzione sull’intero territorio nazionale
    • nei servizi educativi per l’infanzia, nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle università e negli uffici delle restanti pubbliche amministrazioni, sono esposte le informazioni di prevenzione igienico sanitarie di cui all’allegato 1 al decreto;
    • nelle pubbliche amministrazioni ed in tutti i locali aperti al pubblico sono messi a disposizione liquidi disinfettanti per l’igiene delle mani.

 

Le disposizioni del decreto sono efficaci, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020.

Per quanto non trattato in questa sede, e per una lettura completa del documento, si rinvia al seguente link:

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/03/04/20A01475/sg

Si fornisce altresì il link alla raccolta completa degli atti recanti misure urgenti in materia di contenimento e gestione  dell’emergenza epidemiologica da COVID-19:

https://www.gazzettaufficiale.it/dettaglioArea/12