Facendo seguito alle intese del 20 aprile scorso si è tenuto in data odierna il previsto incontro con il DIRIGENTE GENERALE del MIUR-DIPARTIMENTO RISORSE UMANE E FINANZIARIE dott. Jacopo Greco sul FUN relativo al FUN 2017/2018 e 2018/2019. Presente anche la dott.ssa S.Capasso.

Così come da impegni presi, il dott. Greco ha comunicato gli esiti ‘parziali’ del monitoraggio che il Ministero si era impegnato a fare presso gli Uffici scolastici regionali al fine di quantificare il reale fabbisogno per le reggenze relative agli a.s. 2017/2018 e 2018/2019. Sono tre le regioni che evidenziano gravi situazioni di incapienza (EMILIA, VENETO e LIGURIA), cui si aggiunge la LOMBARDIA per il 18/19.

Al termine dell’incontro si sono raggiunte le seguenti intese:

  1. per quanto attiene le regioni nelle quali non si registrano situazioni di incapienza dei fondi regionali (la gran parte), il MIUR darà indicazioni agli USR di procedere alla sottoscrizione dei relativi CIR, onde consentire l’erogazione dei compensi nel giro di qualche mese;
  2. per quanto attiene le regioni nelle quali si registrano gravi situazioni di incapienza, l’indicazione è di attendere gli esiti del monitoraggio in atto, nonché la certificazione da parte del MEF dei 10 milioni di euro per il 18/19, onde poi procedere ad una compensazione delle risorse tra i due anni scolastici e solo dopo sottoscrivere in maniera contestuale i CIR 17/18 e 18/19;

L’obiettivo è consentire, sia pur in maniera differenziata nelle singole regioni ed in funzione del numero di dirigenti scolastici in servizio, di non decurtare la retribuzione di posizione parte variabile e di incidere, eventualmente, in maniera minimale su quella di risultato.

La DIRIGENTISCUOLA, ribadendo l’annosa questione che le reggenze andrebbero finanziate non dai fondi regionali, ma dalla fiscalità generale, non ha mancato di rimarcare i punti fermi della propria azione sindacale, e cioè:

  1. che non venga intaccata anche a regime la retribuzione di posizione parte variabile;
  2. che non si generino situazioni di incapienza delle reggenze tali da determinare richieste di restituzione di somme già percepite da parte dei dirigenti scolastici, nessuna regione esclusa;

In merito poi alla richiesta della DIRIGENTISCUOLA di verificare quali fossero gli USR ad oggi inadempienti nella liquidazione dei compensi afferenti le reggenze già espletate nei trascorsi anni scolastici il dott. Greco ha chiesto di far pervenire alla Direzione situazioni di mancata liquidazione ancora in fieri. I colleghi che versano in tale situazione sono invitati, per il tramite del proprio Presidente regionale, a farne segnalazione.