E’ giunta, dalla Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie, convocazione per una riunione con le OO.SS. rappresentative della dirigenza scolastica che si terrà giovedì 21 gennaio alle ore 12.00 con il seguente o.d.g.:

  • informativa decreto, di concerto con il MEF, recante il riparto della risorsa dell’apposito Fondo istituito dal comma 3, dell’art. 230-bisdel d.l. 19/5/2020 n. 34/2020, convertito nella l. 17 luglio 2020 n. 77/2020 , con una dotazione di 13,1 milioni di euro;
  • legge 30 dicembre 2020, n. 178 (bilancio 2021), art. 1, comma 981: recante l’istituzione di un apposito Fondo, con la dotazione di 25,856 milioni di euro, a favore dei dirigenti scolastici per l’a.s. 2019/2020.

Accogliamo con soddisfazione la notizia di quest’incontro, giunto al termine di reiterate richieste e solleciti che DIRIGENTISCUOLA aveva trasmesso al Ministero in più occasioni, non ultima la lettera indirizzata alla stessa Ministra in data 3 gennaio u.s. con cui si manifestava la necessità di un incontro urgente per risolvere l’indifferibile questione della mancata erogazione della retribuzione di posizione parte variabile e di risultato ai dirigenti scolastici.

La questione FUN va affrontata e risolta una volta per tutte. Al pari di qualunque altro dipendente dello Stato la retribuzione va corrisposta interamente sin dal primo mese di servizio e non dopo circa due anni. Non si comprende perché non si possa prevedere  anche per i dirigenti scolastici il FUA, come non si comprende perché alla proposta di DIRIGENTISCUOLA, prevista già nella piattaforma del CCNL 2016/2018, i soliti noti non abbiamo voluta accettarla. Si continua a pensare che solo creando dipendenza si possano avere deleghe? Un dirigente al quale trattengono ingiustamente di media 500 euro al mese deve rivolgersi a chi è responsabile di questa ulteriore anomalia per ottenere il dovuto? E magari ringraziare anche per la promessa di impegno? Queste sono logiche perverse orami note alla categoria.

Al termine dell’incontro di giovedì p.v. sarà dato tempestivo riscontro, con l’auspicio che la problematica trovi rapida e definitiva soluzione.