In data odierna, con un anticipo di neanche ventiquattr’ore, è giunta convocazione, dal Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, per un incontro che si terrà domani, 6 maggio, con le OO.SS rappresentative dell’Area Istruzione e Ricerca, avente ad oggetto l’illustrazione delle OO.MM. relative alla valutazione ed agli esami di Stato di I e II grado. Desta perplessità l’accavallarsi di questa riunione con quella convocata per il giorno successivo, 7 maggio, dal Capo di Gabinetto, riguardante le condizioni di sicurezza degli edifici scolastici connesse allo svolgimento dell’esame di maturità in presenza.

In calce la richiesta di rinvio inviata alla D.G. per il personale scolastico dal nostro Presidente, Dr. Attilio Fratta.

Con riserva di comunicare i nominativi dei partecipanti, la scrivente evidenzia che in data 7/05/2020, alle ore 11.30, è già stata prevista un’altra videoconferenza inerente gli esami di Stato. Vero è che l’argomento sarà più politico che amministrativo, ma è altrettanto vero che anche la valutazione dipenderà dall’esito dell’incontro.

Con il consueto spirito collaborativo corre anche l’obbligo di ricordare che il CCNL Area Istruzione e Ricerca prevede che la documentazione oggetto di informativa DEVE essere inviata alle parti sociali prima dell’incontro ufficiale, ovvero allegata alla convocazione. In modo che, in sede di incontro, le OO.SS. sono in condizione di poter esprimere il loro parere e/o fornire contributi, piuttosto che ascoltare l’illustrazione, che non è certamente il fine dell’informativa!

Peraltro illustrare delle OO.MM. senza la preventiva lettura dei testi costringerà la scrivente e, probabilmente, tutte le OO.SS. presenti, a chiedere, nei previsti successivi cinque giorni,  il confronto con le note conseguenze.

Si comprende la prudenza dell’Amministrazione al fine di prevenire la pubblicazione delle bozze da parte dei soliti noti, ma non la si può condividere. Si prendano provvedimenti nei confronti di  chi non rispetta le regole, ma non si violi una precisa previsione  logica prima che contrattuale.

Tanto premesso si chiede:

– o il rinvio dell’incontro alle ore 13.30 del 7 p.v. in coda a quello già fissato;

– o il rinvio ad altra data onde consentire alle parti sociali la lettura e lo studio delle OO.MM. che sicuramente l’Amministrazione trasmetterà con cortese sollecitudine.

E’ gradita l’occasione per distintamente salutare.

Il Presidente nazionale

    Dr. Attilio Fratta