Si svolgerà, in data odierna, l’incontro confederale presso il Ministero per la Pubblica Amministrazione, avente ad oggetto il memorandum d’intesa in materia di lavoro pubblico. Data l’importanza dell’incontro, DIRIGENTISCUOLA pubblica in anteprima il documento predisposto per l’occasione, nel quale sono state elencate le problematiche afferenti il mondo della scuola, d’indubbia peculiarità rispetto a quelle delle altre pubbliche amministrazioni:

  • l’esigenza di sistemi di reclutamento più organici, con la previsione di percorsi di formazione ed aggiornamento di tutto il personale;
  • l’impellente modifica del D.Lgs. n. 81/08, al fine di circoscrivere la responsabilità della dirigenza circa la sicurezza degli edifici scolastici ed alleggerirne il carico di incombenze burocratiche;
  • la riconfigurazione della governance delle scuole, con la creazione di un middle management con funzioni di impulso e coordinamento nel campo dell’attività didattica e della gestione amministrativo-contabile;
  • la messa a punto di un sistema di valutazione del personale scolastico, della dirigenza in primis;
  • la necessità di vigilare sull’uso distorto dell’istituto del confronto che, previsto ab origine per facilitare l’instaurazione di un dialogo costruttivo tra l’Amministrazione e le organizzazioni sindacali, viene sempre più spesso utilizzato dalle sigle di comparto per attuare un disegno di graduale ridimensionamento delle prerogative dirigenziali;
  • l’urgenza dell’emanazione dell’atto d’indirizzo per l’apertura delle trattative finalizzate al rinnovo del CCNL d’area per il triennio 2019-2021, con il quale completare il processo di perequazione retributiva e procedere alla revisione degli istituti della mobilità territoriale e conseguente abbattimento dell’attuale soglia massima del 30% per la mobilità interregionale.