Il 5 agosto scorso, DIRIGENTISCUOLA aveva inviato al Ministro dell’Istruzione, on. Lucia Azzolina, e al Capo Dipartimento, dr.ssa Giovanna Boda, l’esito del sondaggio COVID, che rilevava le difficoltà e i molteplici quesiti di molti Dirigenti Scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico.

Il monitoraggio, che ha riscontrato grande interesse e partecipazione da parte di soci e non soci e dal quale sono emerse notevoli criticità legate alle incombenze a carico delle istituzioni scolastiche in tema di misure ANTI COVID, era stato anche oggetto di apposita dichiarazione a verbale, in sede di incontro con le OO.SS. rappresentative d’area e del comparto con all’ordine del giorno la sottoscrizione del “PROTOCOLLO D’INTESA PER GARANTIRE L’AVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO NEL RISPETTO DELLE REGOLE DI SICUREZZA PER IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DI COVID 19”.

A distanza di un mese dal suindicato invio, ancor oggi non è pervenuta alcuna risposta ufficiale che possa in qualche modo mettere in condizioni di maggiore tranquillità e sicurezza operativa la categoria che, in aggiunta ai precedenti quesiti, e in seguito alle ultime note ministeriali, si trova a dover affrontare ulteriori problematiche che necessitano di risposte rapide e certe, quali: la gestione dei lavoratori fragili, la gestione dei contratti, la gestione delle risorse finanziarie oltre che gli aspetti organizzativi inerenti la DDI.

A tal proposito, DIRIGENTISCUOLA ha inviato una lettera al Capo Dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali, dr.ssa Giovanna Boda, in cui si richiede l’emanazione di indicazioni chiarificatrici dei suddetti dubbi che possano consentire ai Dirigenti Scolastici di dare seguito alle disposizioni e agli adempimenti dovuti.