E’ stato pubblicato, sul Supplemento Ordinario n. 30 della Gazzetta Ufficiale n. 203 del 14 agosto 2020, il Decreto Legge n. 104 del 14 agosto 2020 con misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia. Il Decreto è entrato  in vigore il 15 agosto 2020. Il testo prevede una serie di misure per far fronte alla crisi economica determinata dalla pandemia e sostenere lavoratori, famiglie e imprese, con particolare riguardo alle aree svantaggiate del Paese con  investimenti economici  per 25 miliardi di euro. Nel testo definitivo gli articoli sono 115 .

Sono previste:

  • misure per la scuola,
  • misure fiscali,
  • contributi per turismo e automotive,
  • fiscalità agevolata per le imprese del sud a partire dal 1° ottobre,
  • misure premiali per l’uso dei pagamenti digitali a partire dal 1° dicembre 2020,
  • l’aumento delle pensioni agli invalidi civili,
  • la riforma delle modalità elettive dei componenti del  CSM.

Le misure per la scuola sono contenute tutte nell’articolo 32. E’ previsto un incremento dei fondi già stanziati dal decreto-legge  19  maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni,  dalla  legge  17  luglio 2020, n. 77, nella misura di 400 milioni di euro nell’anno 2020  e di 600 milioni di euro nell’anno  2021.

  • EDILIZIA SCOLASTICA.  Agli enti competenti per l’edilizia scolastica sono destinati 32 milioni per il 2020 e 48 milioni per il 2021 per consentire l’acquisizione in  affitto  o  con  le altre  modalità  previste  dalla  legislazione   vigente,   inclusi l’acquisto, il leasing o il  noleggio  di  strutture  temporanee,  di ulteriori  spazi  da  destinare  all’attività  didattica   nell’anno scolastico 2020/2021, nonchè delle spese derivanti dalla  conduzione di tali spazi e del loro adattamento alle esigenze didattiche.
  • PATTI DI COMUNITA’. Vengono assegnate risorse agli uffici scolastici regionali per il sostegno finanziario ai patti di comunità al fine di ampliare  la  permanenza  a  scuola degli  allievi,   alternando   attività   didattica   ad   attività ludico-ricreativa,   di   approfondimento    culturale, artistico, coreutico, musicale  e  motorio-sportivo.
  • SOSTITUZIONE PERSONALE SCOLASTICO DAL PRIMO GIORNO, 368 milioni di euro nell’anno 2020 e 552  milioni  di  euro  nell’anno 2021, sono destinati “alla   sostituzione  del personale  assunto dal primo giorno di assenza fermo restando il rispetto  della  normativa  vigente  ed  il  prioritario  ricorso  al personale  a  qualunque  titolo  in  servizio  presso   l’istituzione scolastica e in possesso  di  abilitazione  o  di  titolo  di  studio idoneo.” Deroga, quindi, per il prossimo a.s., ai vincoli precedenti ma esclusivamente dopo aver utilizzato tutto il personale disponibile nell’istituzione scolastica.
  • LAVORO STRAORDINARIO. Autorizzazione allo svolgimento di  prestazioni  di  lavoro straordinario rese nei mesi di agosto e settembre 2020 dal  personale degli ambiti territoriali  del  Ministero  dell’istruzione  impegnato nelle  operazioni  di  avvio   dell’anno   scolastico   2020/2021  e all’incremento del fondo per il miglioramento dell’offerta  formativa per remunerare lo svolgimento di prestazioni aggiuntive rese dal personale delle istituzioni scolastiche nei mesi di agosto e settembre 2020.
  • LAVORO AGILE. Per l’anno scolastico 2020/2021 al personale scolastico  e al  personale  coinvolto  nei  servizi  erogati   dalle   istituzioni scolastiche in convenzione o tramite accordi,  non  si  applicano  le modalità di lavoro agile di cui all’articolo 263  del  decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34.

  • PROROGA GRADUATORIE. Si proroga al 30 settembre 2021  la scadenza delle   graduatorie  comunali  del personale scolastico, educativo e  ausiliario  destinato  ai  servizi educativi e scolastici gestiti direttamente dai comuni.

 

Documenti correlati:

Decreto Legge n. 104