Trasmessa in data odierna, dal Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, la nota n. 13 recante in oggetto articolo 4 del decreto-legge 5 gennaio 2021, n. 1.

Nel rinviare alla richiamata disposizione normativa, la nota evidenzia quanto segue:

 

SCUOLA DELL’INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI I GRADO

Dal 7 al 16 gennaio continuano ad operare secondo quanto stabilito dal DPCM 3 dicembre 2020 (zone gialle e arancioni, 100% in presenza; zone rosse, 100% in presenza per i servizi educativi, la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e il primo anno della scuola secondaria di primo grado, integralmente a distanza per il secondo e terzo anno della scuola secondaria di primo grado).

 

SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

  • nei giorni 7-8-9 gennaio 2021, l’attività didattica si svolge a distanza per il 100% della popolazione studentesca; resta ferma la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali;
  • dal giorno 11 al 16 gennaio, nelle regioni gialle ed arancioni si adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica ai sensi degli artt. 4 e 5 del d.p.r. 275/’99, garantendo almeno al 50% della popolazione studentesca delle predette istituzioni l’attività didattica in presenza. Nelle regioni rosse l’attività è prevista al 100% a distanza. In tutti i casi, si richiama comunque la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Sono da osservarsi le eventuali diverse determinazioni più restrittive deliberate dalle Regioni e dagli Enti locali nell’esercizio delle rispettive competenze.