E’ stata emanata, dalla D.G. per il personale scolastico, la nota 28730 del 21.09.2020, avente ad oggetto Periodo di formazione e prova per i docenti neoassunti e per i docenti che hanno ottenuto il passaggio di ruolo.  Attività formative per l’a.s. 2020-2021.

Come precisato nella nota stessa, nel corso dell’anno scolastico appena avviato i docenti neoassunti dovranno essere messi in condizione di padroneggiare, sin dall’inizio, gli strumenti e le metodologie per la Didattica Digitale Integrata, onde poter garantire la continuità didattica ed il diritto allo studio in qualsiasi condizione. Viene confermato l’ormai consolidato modello di formazione di cui al D.M. 850/2015, articolato in incontri in presenza, laboratori formativi, peer to peer, attività su piattaforma, con l’affiancamento di un docente tutor, per un totale di 50 ore di impegno. Nello specifico:

a) Incontri iniziali e di restituzione finale

Gli incontri iniziali di carattere informativo saranno calendarizzati a partire dal mese di ottobre 2020 e si svolgeranno in modalità on-line, mentre gli incontri di restituzione finale saranno organizzati come eventi di carattere professionale che coinvolgeranno i diretti protagonisti degli eventi formativi ed esperti di sviluppo professionali. Il tutto per un totale di 6 ore.

b) Laboratori formativi

I laboratori formativi in presenza o on-line avranno durata variabile (moduli di 3 – 6 ore o più) ed implicheranno la fruizione di 12 ore di formazione. Verranno privilegiati i seguenti temi:

  • iniziative e provvedimenti legati alla gestione delle istituzioni scolastiche in fase di emergenza;
  • competenze relative alle metodologie e alle tecnologie della didattica digitale e della programmazione informatica (coding);
  • piano per la formazione dei docenti con riferimenti anche al nuovo curricolo di educazione civica di cui alla Legge 20 agosto 2019, n.92;
  • Ordinanza ministeriale, in corso di predisposizione, in materia di valutazione finale degli apprendimenti degli alunni delle classi della scuola primaria;
  • lo sviluppo delle competenze digitali degli studenti, l’uso responsabile di Internet, la protezione dei dati personali, il contrasto al cyberbullismo.

c) Attività di peer to peer, tutoraggio e ruolo dei tutor e dei dirigenti scolastici

Circa il peer review, viene confermato quanto previsto dall’art. 9 del DM 850/2015, fermo restando il rispetto delle necessarie misure di sicurezza. L’attività da svolgere è pari a 12 ore.

Il profilo del tutor deve tener conto delle caratteristiche del tutor accogliente degli studenti universitari impegnati nei tirocini formativi attivi (cfr. DM 249/2010); la sua individuazione spetta al Dirigente Scolastico attraverso un opportuno coinvolgimento del Collegio dei docenti. Ogni docente in periodo di prova si vedrà assegnato un tutor della stessa disciplina, area disciplinare o tipologia di cattedra ed operante nello stesso plesso; ad ogni tutor non potranno essere affidati più di tre docenti.

Al fine di riconoscere l’impegno del tutor durante l’anno di prova e di formazione, le attività svolte (progettazione, confronto, documentazione e l’eventuale partecipazione agli incontri iniziali e finali di cui alla lettera a) potranno essere attestate e riconosciute dal Dirigente Scolastico come iniziative di formazione previste dall’articolo 1, comma 124 della L. 107/2015. Saranno organizzate apposite iniziative di formazione per i docenti tutor dagli Uffici scolastici regionali, avvalendosi della collaborazione di strutture universitarie o enti accreditati, con lo scopo di dare centralità alla sperimentazione di strumenti operativi e misure di supervisione professionale.

I Dirigenti scolastici procederanno all’individuazione tempestiva dei tutor, anche per i docenti che devono ripetere il periodo di formazione e prova, svolgendo la funzione di verifica ed apprezzamento della professionalità dei docenti attraverso l’osservazione diretta ed i contatti con i tutor.

 

d) Attività sulla piattaforma INDIRE

La piattaforma INDIRE verrà aperta entro e non oltre il 30 ottobre; le attività on-line saranno svolte per un totale di 20 ore. Si conferma che la presentazione del portfolio di fronte al Comitato di valutazione sostituisce l’elaborazione di ogni altra relazione.

INDIRE ha realizzato alcuni video finalizzati a dare un inquadramento alle metodologie per la DDI; il percorso di formazione è strutturato in modo tale da assicurare la piena fruibilità dei contenuti on-line e sarà disponibile da 21 settembre 2020 sul canale YouTube dell’INDIRE.

Nella nota si richiama l’art. 2, comma 1, del DM 850/2015, relativa al personale tenuto all’anno di formazione e prova (neoassunti al primo anno di servizio; assunti negli anni precedenti per i quali sia stata chiesta proroga; docenti che ripetono il periodo di formazione e prova per pregressa valutazione negativa; passaggi di ruolo).

Non sono, invece, tenuti a svolgere il periodo di prova i docenti:

  • che abbiano già svolto il periodo di formazione e prova o il percorso FIT ex DDG 85/2018 nello stesso grado di nuova immissione in ruolo;
  • che abbiano ottenuto il rientro in un precedente ruolo nel quale abbiano già svolto il periodo di formazione e prova o il percorso FIT ex DDG 85/2018;
  • già immessi in ruolo con riserva, che abbiano superato positivamente l’anno di formazione e di prova o il percorso FIT ex DDG 85/2018 e siano nuovamente assunti per il medesimo grado;
  • che abbiano ottenuto il trasferimento da posto comune a sostegno e viceversa nell’ambito del medesimo grado.

Le iniziative si programmano e si realizzano, di norma, a livello territoriale, e sono affidate in gestione alle 18 scuole polo per la formazione, nell’ambito del 40% dei fondi disponibili, come da ipotesi di contratto integrativo nazionale formazione del 19/11/2019, a valere sulle risorse finanziarie per l’anno 2020 e per l’anno 2021.