Con  la nota allegata il Dipartimento per la Programmazione e Gestione delle Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali, ha comunicato la definizione della tempistica per la realizzazione e l’allineamento della chiusura dei progetti.

La nota, poco chiara e confusa, ha mandato in agitazione le istituzioni scolastiche impegnate a portare avanti, con successo, i progetti europei.

Costringe le scuole ad abbandonare la realizzazione dei progetti che, inizialmente, lo stesso Miur e la stessa Adg hanno supportato con plurime richieste di partecipazione.

Si ricorda la forte protesta condotta da Dirigentiscuola relativamente alla mancanza di adeguate Linee Guida e di adeguate modalità di riparto dei fondi che avevano suggerito una ridotta partecipazione agli Avvisi nonché una forte rinuncia anche dopo l’approvazione.

L’Adg, per evitare il fallimento dei Pon, aveva mostrato apertura consentendo di accedere all’istituto della proroga.

La nota attuale varia improvvisamente la tempistica per la chiusura delle attività di rendicontazione dei progetti citati nonché le condizioni di cui agli avvisi relativi anticipando il diniego alle proroghe.

Dirigentiscuola, rappresentando forti perplessità circa la correttezza di tale modus operandi e a tutela della categoria, contesta tale nota con lettera allegata e chiede il ritiro preannunciando protesta nelle forme ritenute più efficaci e opportune.