Il D.M.183/2019 pone fine alla questione che ha animato la fine dello scorso anno scolastico. DIRIGENTISCUOLA , in quanto unica organizzazione sindacale che rappresenta solo i dirigenti, ha per prima evidenziato la problematica con la lettera indirizzata alla ministra Fedeli. Argomentando in maniera esaustiva e sulla base della normativa esistente ha intrapreso una vera e propria  battaglia per il riconoscimento del diritto dei dirigenti del I ciclo a presiedere le commissioni degli esami di Stato del 2 ciclo arrivando anche a chiedere le dimissioni della dr.ssa Palermo. Finalmente quest’anno la questione è definitivamente risolta e non poteva essere altrimenti. L’art.4 lett.b cita testualmente tra gli aventi diritto a presiedere: “i dirigenti scolastici in servizio preposti a istituti statali del primo ciclo di istruzione”. Risolta anche la questione della presidenza degli esami del I ciclo in quanto l’art.5 modifica il decreto ministeriale 3 ottobre 2017, n. 741 riconoscendo la possibilità della delega in tutte le istituzioni scolastiche in cui il dirigente presta servizio. In questi giorni  assistiamo a un film già visto. Più di un sindacato rivendica il risultato raggiunto, anche chi aveva pubblicamente dichiarato, nei propri comunicati, di non poter tutelare i dirigenti in quanto doveva tutelare “interessi contrapposti”, più chiaro di così… Informeremo i dirigenti non appena saranno aperti i termini per la presentazione della domanda