Giungono alla nostra attenzione numerosi quesiti in merito all’eventuale proroga dei contratti in essere alla data del 04 marzo 2020, ultimo giorno antecedente la sospensione delle attività didattiche statuita dal DPCM 4 marzo 2020 per il periodo 5 marzo-15 marzo 2020. Detti contratti riguardano le supplenze brevi e saltuarie, comprese quelle conferite dopo il 31 dicembre 2019 su posti vacanti e/o disponibili che tali si configurano, oltre quelle canonicamente brevi per assenze temporanee del titolare (malattia, congedi etc. etc.).

 

In allegato un documento nel quale si passa in disamina la questione attraverso un’attenta analisi della  normativa in materia, che tiene conto delle tre fattispecie tra le quali il dirigente dovrà districarsi:

  1. supplente che ha il contratto in scadenza prima del 5 marzo 2020 (4 marzo compreso);
  2. supplente che ha il contratto in scadenza dal 5 marzo 2020 (compreso) in poi;
  3. nomina di nuovi supplenti.