E’ giunta stamani convocazione dalla Direzione generale per le risorse umane e finanziarie in merito all’Aggiornamento pagamento stipendi personale organico Covid. L’invito, con relativo link per la partecipazione a distanza, è stato trasmesso con poco meno di due ore di anticipo rispetto all’orario fissato per l’incontro, le 12.30.

Abbiamo già avuto modo di lamentare questa condotta del tutto discutibile: appena ieri, a fronte di un’altra convocazione giunta dall’Ufficio di Gabinetto a meno di 24 ore di distanza dall’incontro in corso in questo momento sul DDL BILANCIO, paventavamo che questo vezzo – ormai è tale – di convocare le parti sociali senza concedere un congruo anticipo potesse diventare una deplorevole consuetudine.

Anche perché è assolutamente legittimo che vi siano degli impegni pregressi tali da ostacolare la partecipazione a queste riunioni indette ad horas.

Nulla giustifica tale gestione poco rispettosa dei normali assetti delle relazioni sindacali: nemmeno l’urgenza di voler fornire chiarimenti in merito ad una questione incandescente – qual è quella dei ratei stipendiali sulle supplenze Covid – e prevenire probabili contestazioni da parte delle OO.SS. in occasione dell’incontro di oggi pomeriggio.

Chiarimenti che, di fatto, sono pervenuti con nota 27647 del 18-11-2020, a firma del dott. J.Greco, con cui il MIUR ha disposto l’assegnazione sui capitoli di spesa (capitolo 1231/1 e 1231/2, rispettivamente per il I e II ciclo) delle risorse finanziarie necessarie  per la copertura dei contratti di supplenza su organico  COVID stipulati dalle istituzioni scolastiche. Pare così risolto il problema di discordanza tra la spesa calcolata dal sistema NOI PA e quella calcolata tenendo presente la tabella di cui ai DD.II n.95/20 e 109/20. Discordanza che aveva indotto i vari USR a comunicare la sospensione dell’attivazione di ulteriori contratti rientranti nella suddetta tipologia, ivi compresi quelli relativi alla sostituzione del personale nominato ai sensi del suddetto art.231-bis del DL.34/2000.

Le istituzioni scolastiche, a partire da giovedì 19 novembre p.v., ed entro le ore 18:00 del 23 novembre 2020 dovranno autorizzare i ratei stipendiali relativi a contratti già stipulati ai sensi del suddetto art.231-bis.

In allegato la nota 27647.