Si è tenuto nell’odierna mattinata il programmato incontro all’ARAN sulla materia disciplinare dell’area Istruzione e Ricerca, al quale DIRIGENTISCUOLA ha partecipato con la delegazione formata da Francesco G. Nuzzaci, Thalita Vassalli e Vincenza Muratore.
Com’era prevedibile, l’Amministrazione è rimasta arroccata sulle sue posizioni, limitandosi ad illustrare l’inerente parte della bozza datata 26 settembre, la stessa per tutte le aree dirigenziali parimenti interessate al rinnovo del CCNL, costituente una mera ricognizione dei contenuti di legge e quindi esplicitamente, e ripetutamente, dichiarati non disponibili per i tavoli negoziali. Sicché, dopo due ore di stucchevole discussione sul nulla, si è approdati allo strabiliante risultato di sistemare qualche virgola fuori posto, raccordare un soggetto con il verbo e infine restituire un minimo di giustizia al negletto congiuntivo.
Più interessante si prospetta il prossimo incontro sulle distinte sezioni, fissato per l’11 p.v., in cui dovrebbe esserci lo spazio per discutere di alcuni istituti normativi, in parte comuni e in parte relativi alla dirigenza scolastica.
Di lì alla settimana successiva, su nostro reiterato sollecito, l’Amministrazione si è poi impegnata a presentare una più analitica complessiva bozza sulla restante parte normativa e sulla parte economica. E finalmente si dovrebbe entrare nel vivo del gioco, il cui esito è tutt’altro che scritto. Almeno per DIRIGENTISCUOLA.