Il Ministro per la Funzione Pubblica dr.ssa Dadone ha convocato un tavolo tecnico con le Confederazioni con il seguente oggetto: Tavolo tecnico di confronto in materia di Smart Working nel lavoro pubblico a seguito dell’emergenza COVID-19. Al tavolo tecnico parteciperà anche Dirigentiscuola che farà sentire la voce del “mondo” della scuola.  E’ un dato di fatto che l’emergenza non è ancora finita e il distanziamento sociale ci accompagnerà ancora per lungo tempo per cui si aprono nuovi scenari che non possono coglierci impreparati. La macchina amministrativa e burocratica, spinta dall’emergenza, ha sperimentato in maniera massiccia nuove modalità di lavoro e di organizzazione; dopo i primi comprensibili momenti di disorientamento, il lavoro agile  ha mostrato grandi potenzialità soprattutto per quanto riguarda l’amministrazione.  Storicamente dai momenti di crisi nascono i cambiamenti, come tutte le nascite accompagnati da dubbi, perplessità, difficoltà ma anche da grandi opportunità, questa potrebbe essere l’occasione per una effettiva digitalizzazione, sburocratizzazione e semplificazione del lavoro, accompagnata a una maggiore autonomia e responsabilità dei lavoratori stessi. Si è aperto un nuovo mondo  e con esso nuove possibilità sia in ambito didattico che amministrativo. La Scuola era tra le poche grandi amministrazioni  che non avevano davvero sperimentato questa modalità di lavoro.  Per quanto riguarda la didattica la scuola italiana ha dimostrato di potersi confrontare con il cambiamento in modo operativo e concreto: dirigenti scolastici, docenti e Ata hanno lavorato alacremente per assicurare  ai nostri studenti il diritto costituzionalmente garantito all’istruzione.  La Didattica a Distanza, l’unica possibile a causa dell’emergenza, ha svelato le sue  infinite  potenzialità alle scuole che in precedenza non la utilizzavano  e rafforzato l’azione di quelle che già vi si erano accostate, tra queste i CPIA che da tempo utilizzano la FAD. Sono nate esperienze di grande valore, reti, diffusione di buone pratiche, gemellaggi, tutoring tra le scuole, un patrimonio che va valorizzato.  Questo cambiamento va governato, non subito e per questa ragione   DIRIGENTISCUOLA, come in passato,  apre una consultazione e offre al mondo della scuola la possibilità di esprimersi fornendo pareri e suggerimenti che possono essere inviati al seguente indirizzo mail: dirigentiscuola@libero.it indicando come oggetto: pareri su smart working.

Documenti correlati:

-Convocazione F.P.