Pacta servanda sunt: il D.G. dell’USR Piemonte Fabrizio Manca promette agli INTOCCABILI l’archiviazione dei procedimenti disciplinari avviati nei loro confronti; ordina alla Dirigente, titolare dei procecimenti, l’archivizione; la Dr. Rossi Marianeve invita il D.G. a formalizzare la richiesta con un ordine di servizio assumendosi le responsabilità dell’archiviazione; gli INTOCCABILI MANIFESTANO CON DOCENTI E ALUNNI SOTTO L’USR;  il D.G., per vendetta, con atto palesemente illegittimo e penalmente rilevante sospende la dirigente rea di aver fatto il suo dovere; la CGIL  esulta e nelle scuole del Piemonte si festeggia la vittoria. Grazie al D.G Manca gli INTOCCABILI possono continuare a delinquere e il Collegio dei docenti ad approvare perfino documenti sindacali contro l’Amministrazione perchè tale competenza è prevista dall’art. 7 del D.L.vo  n. 297/94!

Durissima la reazione della DIRIGENTISCUOLA che, in un documento inviato al Ministro, Al Capo di Gabinetto, -all’Ispettorato presso la F.P. e all’ANAAC, chiede di sollevare dall’incarico il D.G. Manca se non provvederà a revocare l’iniquo provvedimento entro gg. 5 dalla notifica.

Chiosa il Segretario Fratta “Voglio solo augurarmi che i dirigenti del Piemonte e dell’intero Paese reagiscono  e partecipino a tutte le azioni che DIRIGENTI SCUOLA adotterà per tutelare non solo la Dr. Rossi, ma l’intera categoria. Quello che è successo non ha precedenti. Mai l’Amministrazione è scesa così in  basso.  Colpire sempre il ventre mole del sistema LEGITTIMANDO comportamenti illegittimi e violazioni di legge; assicurare IMPUNIBILITA’ AGLI INTOCCABILI che ricattano l’Amministrazione con manifestazioni, non ha precedenti nella storia.