DIRIGENTISCUOLA ha inviato una missiva alla Ministra, on. Lucia Azzolina, sollecitando un incontro in presenza per l’assunzione di un formale impegno, da parte dell’Amministrazione, a dare definitiva soluzione alla questione dell’incapienza del FUN, ormai improcrastinabile anche alla luce di quanto emerso nel recente incontro svoltosi in remoto sull’argomento.

La rabbia della categoria è, giustamente, incontenibile: a fronte delle crescenti pretese da parte dell’Amministrazione, che non esita ad accollare ai dirigenti compiti che vanno ben al di là dei loro doveri, si è costretti a subire una paradossale decurtazione retributiva. Il che ha l’amaro sapore del tragicomico….sicuramente più tragico, che comico!

DIRIGENTISCUOLA chiede, con forza, il mantenimento della retribuzione sui parametri del FUN 2017 – 2018, rifiutando fermamente ogni ipotesi di restituzione di somme percepite, e la corresponsione dei dovuti importi di parte variabile e di risultato ai dirigenti assunti il primo settembre 2019.

In mancanza, sarà indetta la mobilitazione della categoria, con invito alla disobbedienza civile e conseguente messa in discussione della riapertura delle istituzioni scolastiche a settembre.