La discussione sul tavolo della dirigenza riapre i battenti. Il Direttore Generale del Personale, dr. Filippo Serra, ha convocato per martedì 28 settembre alle ore 10.00 le OO.SS. per discutere delle problematiche dei dirigenti scolastici…e questa volta, magno cum gaudio, siederanno finalmente al tavolo solo le sigle sindacali legittimate a rappresentare la categoria!! Dopo le vibrate proteste di DIRIGENTISCUOLA, è, infatti, sparita dalla convocazione la sigla non rappresentativa dell’Area, inspiegabilmente presente durante le precedenti convocazioni e surrettiziamente autorizzata a trattare tematiche relative alla dirigenza scolastica. Accogliamo con piacere il cambio di rotta del Gabinetto, che ripristina la legittimità e la correttezza delle relazioni sindacali dopo un lungo ed estenuante braccio di ferro, sfociato nella dichiarazione dello stato di agitazione della categoria e nella manifestazione dell’8 luglio a Roma…e chissà se questo “ravvedimento” non sia anche collegato alle ultime sentenze del TAR, che, come già denunciato da DIRIGENTISCUOLA, hanno messo sotto l’occhio del ciclone la mala fede dei fomentatori dell’industria del ricorsificio i quali, con l’unico scopo di racimolare deleghe e fare cassa, intentano ricorsi su ricorsi, pur se consapevoli della loro infondatezza, danneggiando l’amministrazione e prendendo in giro la categoria.

DIRIGENTISCUOLA ha battuto instancabilmente i pugni affinché si ripristinasse l’ordine e venissero rispettati gli impegni presi. Nell’incontro con il Ministro Bianchi tenutosi il 25 agosto u.s., avevamo ottenuto la promessa di un cronoprogramma tramite il quale, a partire dal mese di settembre, riprendere a trattare la situazione della dirigenza scolastica, sulla base dei problemi già portati all’attenzione del Ministro nel corposo e dettagliato dossier consegnato il 4 marzo. Dopo la delicata ripresa dell’anno scolastico, il Ministro ha mantenuto la parola e non possiamo che riconoscergli il merito di questo comportamento.

Commenta il Presidente Fratta: “Finalmente, il tavolo della dirigenza è legittimamente convocato nonostante tutti i tentativi  e le strategie messe in atto da chi non vuole risolvere i problemi della dirigenza.  Voglio solo augurarmi che domani non ci sia la solita passerella o giro di valzer improduttivi. I problemi della dirigenza sono noti oltre che ampiamente documentati.  Abbiamo bisogno di interventi concreti con tempi e modalità di attuazione ben definiti, perché di chiacchiere  e autoreferenzialità  siamo stanchi. Attendiamo, inoltre, la convocazione, da parte del Capo dipartimento Versari,  che se ne era assunto l’impegno, per la definizione delle fasce di posizione delle scuole il cui CIN deve essere sottoscritto a livello nazionale e  la modifica del meccanismo del FUN  che solo una mente malata e nemica della categoria poteva partorire. I DS, come tutti gli altri dirigenti dello Stato DEVONO percepire la retribuzione di posizione e di risultato sin dal primo mese di servizio e non dopo anni. Al sollecito dei giorni scorsi il Dr. Versari ha risposto “dopo il 20″, ossia dopo l’inaugurazione dell’anno scolastico.”